Ultime news

Rosadonna festival dell'eccellenza femminile in Abruzzo

di Acque Sacre

venerdì 19 maggio 2017 ore 16,30 Aurum sala Alambicchi

Presentazioni
“La figura della donna nella Preistoria” a cura di Amerigo Costantini Scultore, Autore di “PRIMORDIA”
Ileana Dorotea D’Emilio anteprima del libro: “Grazie all’angioma: diversamente uguale – Scritti, foto, sfoghi di una dodicenne” a cura di Carlo Genchi 

A seguire 

FILO CONDUTTORE: L’UNIONE dedicato all’Associazionismo abruzzese ed alle comunità straniere sul territorio “Insieme si può: le Associazioni del rosadonna festival si raccontano” Abruzzoinarte – A.I.C.C.R.E. – ANCRI - A.L.S.A – A.N.P.S. – Arte e Cultura - Aspic - Baladi - Biancazzurra – Cammina con noi - Cif Abruzzo – Comunita’ Eritrea In Abruzzo - Associazione Contribuenti – Atelier D’art Diana - La Genziana - Lana E Colori D’abruzzo - Le Muse Atelier – Les Bohemiens - Lilt – Le Franche Villanesi - Movimentazioni – Rete Kurdistan Abruzzo - Teatranti D’abruzzo - Tutti Pazzi Per Corvara - Venezuela: A.L.I. - Alma Criolla - Seno Salud Europa – Rotary Campus – Noi donne -

 

Timoteo Sceverti, Oltre L'Acqua

di Acque Sacre

Il 15 maggio alle 17.00 si inaugurerà la mostra di Timoteo Sceverti Oltre L'Acqua, con la presenza delle scrittrici e poetesse Nicoletta Di Gregorio, Daniela Quieti, Silvia Scorrano, Mara Seccia e Carmela Santulli che leggeranno brani dalle loro opere dedicate all’Acqua.

Per conoscere l'Artista Oltre l\'Acqua di Timoteo Sceverti

Altri eventi in attesa del Rosadonna Festival:  

Dal 16 al 23 maggio Sala degli Alambicchi, Sala Tosti, Sala Cascella, ospiteranno “Aspettando il rosadonna festival” (presentazioni di libri e momenti di riflessione e conoscenza, video proiezioni per la ricostruzione e l’aiuto, Mostre )

Cerimonia di donazione del quadro ” IL TEMPO E LA STORIA” dell’Artista Patrizia D’Andrea (dipinto appositamente per il rosadonna festival 2015 e dedicato a Vittoria Colonna)

Tutti i libri donati all’ANFE per la rassegna del rosadonna festival, faranno parte di una “bibliorosadonna” , per la lettura libera e gratuita, in autogestione.

Venerdí 19: Sala Alambicchi FILO CONDUTTORE: L’UNIONE dedicato all’Associazionismo abruzzese ed alle comunità straniere sul territorio “ Insieme si può: le Associazioni del rosadonna festival si raccontano”.

20 e 21 maggio/ Due i momenti importanti di solidarietà attiva: il 20 maggio la manifestazione per l’invio dei medicinali in Venezuela, e il 21 maggio conosceremo i prodotti di alcune piccole imprese montane in difficoltà! Sala Tosti, dalle ore 17.00 :

sabato 20: FILO CONDUTTORE : LA VITA VenezuelAbruzzo – convegno; “ La donna come risorsa nella grave crisi del Venezuela”, musica tradizionale; Raccolta fondi per l’invio di medicinali , presentazione del progetto. Lettura poesie, esposizione Opere:Flora Amelia Suarez e Mirta Maranca

domenica 21: FILO CONDUTTORE: L’ACQUA : A.A.“MontagnAbruzzo - Presentazione del libro “Le acque sacre in Abruzzo. Dal culto allo sviluppo territoriale” di Silvia Scorrano.

Mostra e convegno su “Farindola, Rigopiano e dintorni” a cura di Antonio Costantini.

AfricAbruzzo”, Cinzia Rossi presenta il libro “In Africa” di G.Melilla, Gospel ed esposizione di quadri a tema di Monia Ghirardini

 

La Strada Letteraria delle Acque Sacre

di Silvia Scorrano

La necessità di fare chiarezza all'interno dei contenuti del sito ci spinge ad inserire un sentiero del tutto particolare, formato da pagine di libro: La Strada Letteraria delle Acque Sacre. 
Un secolare percorso letterario tracciato da molti scrittori che diventa il nostro strumento per evitare la semplice banalizzazione dei riti e dei luoghi: ogni pietra ha una sua storia e le sue storie, anche dietro la più semplice e insignificante fontana extraurbana vi è una comunità che ha visto in quell'acqua qualcosa di molto più prezioso, un tramite con il soprannaturale, uno strumento di guarigione e, soprattutto, una speranza di guarigione in un contesto in cui non vi era la possibilità di ricorrere alla medicina ufficiale.
Non vogliamo perdere la memoria dei luoghi delle Acque Sacre e nemmeno dei tanti scritti che ritraggono l'Abruzzo del passato. 

La Strada Letteraria delle Acque Sacre:

La Strega da Trecce nere di Domenico Ciampoli
Le acque salutari del Fucino 
San Terenziano visita Sant'Onofrio 
L'acqua archibugiata di Avezzano da C.U. DE SALIS MARSCHLINS 
Il bagno da Tradizioni Popolari Abruzzesi di Gennaro Finamore 
La notte di San Giovanni in La Mietitrice di Domenico Ciampoli 
La leggenda di Sant'Agata o della Piomba 
Papa Celestino V e l'eremo di Sant'Onofrio al Morrone 
Leggende teatine sulla Chiesa della Madonna delle Grazie 
Aspettando Sant'Agata 
Silvia Scorrano, Le acque sacre in Abruzzo. Dal culto allo sviluppo territoriale, D’Abruzzo Libri Edizioni Menabò, 2012.

Il Sentiero della Libertà, in marcia il 28/29/30 aprile 2017

di Acque Sacre

Comunicato stampa dell'Associazione Culturale "Il Sentiero della Libertà/Freedom Trail"

Quest’anno, la XVII edizione, è dedicata a Carlo Azeglio Ciampi, Presidente della Repubblica Italiana, scomparso il 16 settembre 2016. Sul quaderno di viaggio 2017, nel riportare il testo integrale del diario, scritto da Ciampi dopo la sua traversata, avvenuta il 24 marzo 1944, la prof.ssa Adelaide Strizzi, vice-presidente dell’Associazione, ha voluto ricordarlo con queste parole: «Sarà con noi, caro Presidente Carlo Azeglio Ciampi, come “silenziosa guida” in un cammino che abbiamo intrapreso da 17 anni, incoraggiati dai suoi messaggi augurali, incitati a non far perdere la “memoria del passato”, ad arricchire il nostro bagaglio delle “testimonianze dei nostri nonni”, ad emulare il nostro poeta Ovidio. Ora più che mai sentiamo alitare nell’aria la sua presenza mentre ripercorriamo quel “sentiero di montagna”, quel “sentiero della libertà” che in questa XVII edizione le dedichiamo».

Leggi tutto

Maria Concetta Nicolai, L'Acqua Nuova. Miti Scenari, Rappresentazioni. Linguaggi dell'Abruzzo tradizionale

di Acque Sacre

"Seguendo una gentile ed antica tradizione, forse in qualche angolo d'Abruzzo, una ragazza splendente e nel fiore degli anni, sul far del giorno, a Capodanno si reca ancora alla casa del promesso sposo e, giunta sull'uscio, .... vi depone la sua luccicante conca ricolma di Acqua nuova, sulla quale galleggia un argenteo rametto d'olivo" con queste parole l'antropologa Maria Concetta Nicolai dedica al lettore la sua Acqua Nuova. 
Un volume pubblicato ormai da vari anni ma che ancora occupa un posto d'onore quando si vuole andare oltre la semplice manifestazione folcloristica.

Maria Concetta Nicolai, L'Acqua Nuova. Miti Scenari, Rappresentazioni. Linguaggi dell'Abruzzo tradizionale

Autore: Maria Concetta Nicolai
Titolo: L'Acqua Nuova. Miti Scenari Rappresentazioni Linguaggi dell'Abruzzo tradizionale
Edizioni: D'Abruzzo Libri Edizioni Menabò
Formato: 17x24 cm
Pagine: 336
Anno: 2008 
ISBN: 978-88-95535-06-7

Tags:

Il culto delle acque: Grotta di Santa Lucia a Farindola

di Acque Sacre

Una fessura in un banco roccioso che si estende in profondità per circa 12 metri costituisce l'antico romitorio di Santa Lucia risalente al XII secolo. Ricordato solo dagli anziani abitanti del monte La Ripa prima delle ricerche di Edoardo Micati che hanno restituito il luogo impervio alla collettività.Il culto delle acque: Grotta di Santa Lucia a Farindola

Fiori di monte

di Silvia Scorrano

"Scrivete i vostri costumi se volete la vostra storia". E' una frase di Macchiavelli che introduce Fiori di Monte, un volume voluto dagli amici di Domenico Ciampoli in cui sono raccolte alcune storie ambientate in Abruzzo e pubblicate in vari giornali letterari. Come affermato dal prefattore, Petitto di Longano, l’Italia è ancora un paese inesplorato per gli Italiani. L'Unità si è da poco conclusa, siamo nel 1878, si avverte la necessità di narrare  la vita intima delle singole regioni, la letteratura assume una finalità ben precisa quella di «illuminare un popolo», secondo una concezione pedagogica dei «racconti popolari» che viene fatta risalire  direttamente al Manzoni. 

In Fiori di monte: «Vi troverete la vita di provincia con i suoi pettegolezzi e le sue gioie intime, riposerete lo sguardo su pianure interminate e su montagne che toccano il cielo, visiterete le casipole dove vive un popolo laborioso ed onesto, farete la conoscenza di montanari che antepongono la vita del simile alla propria, di povere donne che amano ancora il marito ed i figliuoli, osserverete delitti accanto ad esempi gentili di abnegazione, che dimostrano la virtù, calunniata dai moderni poetucoli, fiorire ancora fra noi e mandano tra il moderno scetticismo un’aura di conforto e di pace».

Sono scaricabili in formato pdf i seguenti racconti:

 Storia d'una croce da Fiori di monte di Domenico Ciampoli
La casa bruciata tratto da Fiori di monte
la prefazione Fiori di monte, prefazione di Petitto Di Longano




Articoli su Domenico Ciampoli:

La notte di San Giovanni in La Mietitrice di Domenico Ciampoli

La Mietitrice di Domenico Ciampoli

Sylvanus da Trecce Nere di Domenico Ciampoli

La produzione letteraria di Domenico Ciampoli